Promessi Sposi
Ritorno di padre Cristoforo
Fra Cristoforo appena entra in casa di Lucia racconta l’incontro con don Rodrigo e il suo insuccesso che causa sconforto alle due donne e rabbia in Renzo. Quest’ultimo inveisce contro don Rodrigo e il frate cerca di placare l’animo del giovane senza alcun risultato. Appena padre Cristoforo esce da casa di Lucia, Agnese e la figlia cercano di calmare Renzo, il quale è talmente furioso che spaventa le due donne. Infine Lucia accetta l’idea suggerita dalla madre di sposarsi clandestinamente, perché anche lei in fondo vuole uscire da quella situazione tragica e vuole dare prova del suo amore a Renzo.
Il via vai a casa di Lucia
La notte trascorre nell’agitazione e la mattina seguente Agnese manda Menico, un giovanotto di dodici anni abbastanza sveglio, al convento da padre Cristoforo per tenersi informata sul da farsi. Intanto fuori dalla casa di Lucia c’è un via vai di gente sinistra. Qui Manzoni ci riporta indietro alla sera precedente, al palazzo di don Rodrigo. Il signorotto è molto agitato a causa dell’incontro con padre Cristoforo, e decide di andare a Lecco, dove si intratterrà in una casa con dei suoi amici. Poi, tornato nel suo palazzotto discute con il cugino Attilio, il quale gli ricorda la scommessa fatta su Lucia e scatena nel signorotto l’animo antico raddoppiando la scommessa. La mattina seguente don Rodrigo chiama il Griso, capo dei suoi bravi e fedele esecutore degli ordini del suo signore. I due architettano un piano per rapire Lucia e non destare sospetti in Agnese e Renzo. Dunque quel fastidioso via vai di gente alla casa di Agnese erano il Griso e alcuni suoi uomini. Alla fine della perlustrazione, il Griso raduna i suoi uomini per dare le istruzioni definitive.
Intervento del vecchio servitore
Solo di sera il vecchio servitore scopre il losco piano del suo padrone e del fedele bravo. Così con una scusa corre subito al convento per avvisare padre Cristoforo dell’accaduto.
I preparativi per l’impresa clandestina
Intanto alcuni bravi, compreso il Griso, sono appostati davanti la casetta di Lucia, quando vedono aprirsi la porta e uscirne Renzo con Gervaso e Tonio. Il Griso ordina a tre dei suoi uomini di seguirli. Renzo con i due amici è diretto verso l’osteria, e quando vi giunge appare turbato dalla presenza di tre bravi che lo scrutano e dal comportamento dell’oste, ossequioso nei confronti dei tre bravi e indifferente nei confronti di Renzo e dei due testimoni. Terminata la cena i tre escono dall’osteria, seguiti dai tre bravi, e si dirigono verso casa di Lucia per andare a mettere in atto la loro impresa. L’atmosfera a casa della ragazza è tesa, infatti sia Lucia che Agnese sono agitate. All’arrivo di Renzo, la brigata si sposta clandestinamente verso la canonica. Giunti a destinazione Tonio bussa alla porta, risponde Perpetua e sentendo che il ragazzo vuole saldare il debito di venticinque lire col prete apre la porta. Nel frattempo Agnese si prepara a intervenire, avanzando nell’ombra dove sono nascosti Renzo e Lucia.

Sequenza Tempo Luogo Personaggi Argomento
74 narrativa 9 novembre, verso sera casa di Lucia Lucia, Agnese, Renzo, fra Cristoforo entra Cristoforo che riferisce il colloquio con don Rodrigo; reazione dei presenti; Cristoforo si congeda
75 narrativa stessa data stesso luogo Lucia, Agnese, Renzo Renzo costringe Lucia ad accettare il matrimonio per sorpresa, poi si congeda
76 narrativa notte tra il 9 e il 10 novembre case di Renzo e di Lucia Lucia, Agnese, Renzo agitazione
77 narrativa 10 novembre, mattina presto casa di Lucia Lucia, Agnese, Renzo accordi per il matrimonio; Renzo si rifiuta di andare da padre Cristoforo
78 narrativa stessa data, mattina casa di Menico Agnese, Menico Agnese manda il piccolo Menico da padre Cristoforo
79 narrativa stessa data, intera mattinata fino a mezzogiorno casa di Lucia Lucia, Agnese, diversi sconosciuti strani mendicanti spiano la casa
80 narrativa 9 novembre, primo pomeriggio interno del palazzotto di don Rodrigo don Rodrigo don Rodrigo, agitato, sotto i ritratti degli antenati medita vendetta
81 narrativa stessa data stesso luogo don Rodrigo, un servo don Rodrigo è informato che Attilio e gli altri ospiti si sono congedati
82 narrativa 9 novembre pomeriggio strada per Lecco don Rodrigo con sei bravi; passanti don Rodrigo si reca a lecco e riceve per strada l'omaggio dei passanti
83 narrativa stessa data, dal pomeriggio a notte fonda casa di Lecco don Rodrigo, molti frequentatori della casa don Rodrigo sfoga il suo malumore
84 narrativa stessa data, notte fonda palazzotto di don Rodrigo don Rodrigo, il conte Attilio, servi i due cugini cenano in silenzio
85 narrativa stessa data stesso luogo don Rodrigo, Attilio Attilio prende in giro don Rodrigo; rinnovo della scommessa
86 narrativa 10 novembre, mattina stesso luogo don Rodrigo, il Griso don rodrigo convoca il Griso
87 narrativa il Griso breve storia del Griso
88 narrativa 10 novembre, mattina palazzotto di don Rodrigo don Rodrigo, il Griso don Rodrigo concerta con il Griso il rapimento di Lucia
89 narrativa stessa data, intera mattinata fino a mezzogiorno casa di Lucia Lucia, Agnese, il Griso e altri bravi il Griso e altri bravi travestiti da mendicanti spiano la casa di Lucia
90 narrativa stessa data, primo pomeriggio palazzotto di don Rodrigo don Rodrigo, il Griso Il Griso riferisce a don Rodrigo e fissa il piano del rapimento
91 narrativa stessa data, da pomeriggio a sera; stesso luogo il vecchio servitore, altri abitanti del palazzotto il vecchio servitore indaga sul progetto di quella notte
92 narrativa stessa data, sera strada tra il palazzotto e il convento di padre Cristoforo il vecchio servitore il vecchio servitore corre ad avvisare Cristoforo
93 narrativa stessa data esterno del borgo nei pressi della casa di Lucia diversi bravi, il Griso i bravi si appostano in attesa di agire
94 narrativa stessa data osteria del borgo tre bravi i bravi si dispongono a spiare
95 narrativa stessa data casa di Lucia Lucia, Agnese, Renzo ultime raccomandazioni di Renzo
96 narrativa stessa data osteria del borgo Renzo con Tonio, Gervaso; i tre bravi; oste Renzo si accorge di esser spiato dai bravi e interroga l'oste che risponde evasivamente; l'oste informa invece i bravi sui tre amici; triste cena di Renzo e degli amici
97 narrativa stessa data esterno dell'osteria Renzo con Tonio, Gervaso; i tre bravi Renzo si accorge di essere seguito; i bravi lo lasciano andare
98 descrittiva stessa data il borgo abitanti del borgo rumori, voci, azioni degli abitanti che si ritirano per la notte
99 descrittiva stessa data, ultime ore prima della notte casa di Lucia Lucia, Agnese ansia delle due donne
100 narrativa stessa data, inizio della notte stesso luogo Renzo con Tonio e Gervaso; Lucia, Agnese Renzo chiama le donne
101 narrativa stessa data strada esterna al borgo fino alla casa di don Abbondio gli stessi cammino silenzioso dei cinque
102 narrativa stessa data davanti alla casa di don Abbondio gli stessi, Perpetua Tonio con Gervaso picchia all'uscio e dice a Perpetua di voler pagare il debito a don Abbondio; Renzo, Lucia e Agnese stanno nascosti

< capitolo precedenteprossimo capitolo >